Il tornado di fuoco: la lotta dei vigili del fuoco contro la sua potenza.



Il tornado di fuoco è un avvenimento raro, difficile da vedere ma non impossibile.
Durante gli incendi correnti ascensionali calde incontrano un incendio in atto. Le fiamme salgono e formano questi vortici spettacolari.
Solitamente sono piccoli, possono alzarsi fino a 10,15 metri e durare pochi minuti, ma in condizioni straordinarie ed estreme possono diventare delle vere e proprie macchine distruttive.

È accaduto in Giappone, nel 1923 durante il “Grande terremoto del Kanto”, i vari incendi diedero la possibilità ad una grande tempesta di fuoco di devastare il territorio ed uccidere più di 38000 persone in soli 15 minuti.

I più soggetti a vedere questi fenomeni sono i vigili del fuoco di ogni nazione che, durante gli incendi, incappano in piccoli e grandi vortici da affrontare.
È accaduto nel 2018, ad un vigile Canadese in British Columbia, di trovarsi danti ad un tornado di fuoco e, nella lotta, sentirsi strappare dalle mani la pompa dell’acqua che gli è stata trascinata dal vento ad oltre 30 metri di altezza ed ovviamente fusa dalle fiamme.
In California, vicino a San Luis Obispo il 7 aprile del 1926, dopo che un fulmine colpì un deposito di petrolio si svilupparono diversi vortici di fuoco i quali fecero molti danni ed uccisero due persone. Furono migliaia le trombe d’aria che si generarono in 4 giorni di incendio.

Sono avvenimenti forti da combattere e ci vuole sempre un grande coraggio per affrontarli. Il coraggio che i vigili del fuoco riescono sempre ad tirare fuori e che li aiuta, insieme alla tenacia.

Condividi l'articolo!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.