Informativa sulle mascherine in commercio per ridurre il contagio del Covid-19



Come si evince dal sito dell’OMS, non siamo ancora fuori emergenza sanitaria, dovuta al contagio del coronavirus, ormai argomento ben conosciuto.
Per questo, siamo pronti con dei semplici passaggi, a indicarvi l’utilizzo e le varie mascherine presenti in commercio.
Gli esperti, hanno valutato che le mascherine non devono essere utilizzate dalle persone sane.
Le mascherine devono indossarle:
le persone risultate positive al corona-virus, per evitare il contagio con le altre persone;
– Gli immunodepressi;
Gli operatori sanitari a stretto contatto con le persone infettate;
– Tutti coloro che lavorano con persone sconosciute, chi entra nei supermercati e in tutte quelle situazioni dove si possano generare degli assembramenti.
– Non rientrano in questa classificazione tutti coloro che a seguito del D.P.C.M hanno l’obbligo di indossarle anche per strada.

Dopo aver fissato ben in mente queste semplici regole, vediamo insieme quali sono le mascherine presenti oggi in commercio.
Per prima cosa dobbiamo sapere che le mascherine si distinguono in:
Dispositivi medici (DM).
Dispositivi di protezione individuale ( DPI ), devono obbligatoriamente presentare la marcatura CE.

Simbolo marcatura CE, presente obbligatoriamente sui DPI e DM

Si possono trovare in commercio:
– le mascherine chirurgiche, utili per evitare che chi le indossa, possa contagiare l’ambiente, devono utilizzarle tutte le persone che lavorano e sono costrette a lavorare con persone sconosciute, gli uffici aperti al pubblico e gli addetti alla vendita di alimentari.
Quest’ultime, per essere conformi all’utilizzo, devono presentare la norma tecnica UNI EN 14683:2019;
FFP2 ( con valvola di esalazione ), devono utilizzarle i soccorritori, le persone a stretto contatto con gli infettati.
FFP2 ( senza valvola di esalazione ), devono utilizzarle guardie mediche, medici di famiglie, forze dell’ordine, questo perchè devono essere protetti e non rischiare di contagiarsi tra di loro.
FFP3 ( con valvola di esalazione ), devono utilizzarle ospedali reparti terapia intensiva, perché sono sicuramente a contatto con persone contagiate.

FFP1-FFP2-FFP3


Informazione sull’utilizzo delle mascherine con valvole

Non tutti sanno che utilizzare le mascherine con valvole, credendo di essere protetti, invece sono esposti inconsapevolmente al possibile contagio.
Vi portiamo a conoscenza che dalle valvole delle mascherine, fuoriescono le esalazioni, motivo per cui è possibile contagiare chi ci circonda.
Per chiarirvi ulteriori dubbi, le mascherine Ffp2 e Ffp3: sono le uniche con efficienza maggiore, ovvero garantiscono una protezione efficace contro il corona-virus perché hanno un’efficacia filtrante rispettivamente del 92% e del 98%, utili quindi SOLO per chi è a stretto contatto con le persone contagiate.

Condividi l'articolo!



981 visualizzazioni

Marco Rotondi

Perito capo-tecnico meccanico abilitato alla libera professione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.