DidatticaPiù recente

Aurora boreale: cos’è il fenomeno avvistato anche in Italia



L’aurora boreale, spesso descritta come una delle meraviglie naturali più affascinanti del mondo, ha fatto una sorprendente apparizione in Italia la sera del 25 settembre 2023. Questo fenomeno, tipicamente associato alle regioni polari, ha suscitato stupore e ammirazione.

Ma cos’è l’aurora boreale e come ha potuto manifestarsi così lontano dalle sue sedi tradizionali?

Cosa è successo ieri in Italia

Il 25 settembre, l’Italia è stata testimone di un evento raro. Diverse webcam posizionate sull’arco alpino hanno immortalato l’aurora boreale, permettendo a molti di assistere a questo spettacolo naturale. Questa apparizione ha dimostrato che, seppur raramente, anche latitudini più meridionali possono essere toccate da questo fenomeno.

Nello specifico, il cielo sulle Dolomiti è diventato rosso. Una webcam a Plan de Corones, località sciistica in provincia di Bolzano, ha catturato il fenomeno.

Il meteorologo austriaco Sigi Fink ha spiegato che il fenomeno è causato dall’attività solare, con le prominenze solari che rilasciano particelle nell’atmosfera terrestre. Fink ha osservato l’aurora alle 4 del mattino e ha condiviso foto su Facebook.

Cos’è l’aurora boreale

L’aurora boreale è un fenomeno luminoso che si manifesta principalmente nelle regioni polari. Questo balletto di luci nel cielo notturno è il risultato di complesse interazioni tra particelle cariche provenienti dal sole e l’atmosfera terrestre.

Come si forma l’aurora boreale

Le particelle solari, note come vento solare, sono accelerate dal campo magnetico solare e viaggiano verso la Terra. Quando queste particelle colpiscono l’atmosfera terrestre, interagiscono con gli atomi di ossigeno e azoto. Questa interazione provoca l’emissione di luce, creando l’effetto visivo dell’aurora.

I colori dell’aurora boreale

I colori dell’aurora boreale sono determinati dagli elementi con cui le particelle solari interagiscono.

Il verde, spesso il colore più dominante, è prodotto dalla collisione con gli atomi di ossigeno. Il rosso emerge dall’interazione con gli atomi di azoto.

Altri colori, come il blu, il viola e il giallo, possono apparire a seconda dell’altitudine e della densità delle particelle.

Dove e quando vedere l’aurora boreale

Se ti stai chiedendo “Dove posso vedere l’aurora boreale?”, le regioni polari sono la risposta più ovvia.

Tuttavia, ci sono luoghi specifici noti per le loro viste spettacolari.

L’Aurora Boreale in Islanda è un fenomeno celebre, con i suoi cieli aperti e la mancanza di inquinamento luminoso.

L’Aurora Boreale in Norvegia, specialmente nelle regioni settentrionali come Tromsø, offre panorami mozzafiato.

La stagione invernale, con le sue lunghe ore di buio, è il periodo ideale per l’avvistamento.

Conclusioni

L’aurora boreale non è solo un fenomeno naturale; è un’esperienza che tocca profondamente chi ha la fortuna di vederla.

Che tu decida di viaggiare verso le latitudini settentrionali o di sperare in un altro raro avvistamento in Italia, l’esperienza sarà indimenticabile e profondamente emotiva.

Condividi l'articolo!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.