Gelo che non molla la morsa. Nuovo affondo Artico in arrivo!



Siamo giunti ormai all’apice di questa prima ondata gelida del 2019 sulla nostra penisola, infatti le prossime 24 ore saranno le più fredde su tutta italia.

Ecco le temperature in quota attese alle ore 13 di domani!

Neve che sta scendendo abbondante sul medio/basso adriatico dove al momento ci sono accumuli anche superiori al metro in alcuni paesi colpiti da intense bufere di neve, neve che sta scendendo anche al sud italia e che continuerà a scendere nei prossimi due giorni con accumuli in ulteriore aumento sulle zone ormai bersagliate da intense nevicata da 24/36 ore. Brevi rovesci di neve da sfondamento potranno nuovamente verificarsi come successo già ieri sulla regione Lazio.

In foto vediamo i probali accumuli nevosi attesi tra la giornata di domani e quella di sabato!

Gelo intenso che mollerà un pò la morsa nella giornata di Domenica, che sarà comunque fredda da nord a sud. Lunedì aria più fredda di origine continentale tornerà a colpire la nostra penisola come vediamo in foto:

Durante la nuova settimana una nuova saccatura di origine artico marittima si tufferà sulla nostra penisola come possiamo vedere

Una vera e propria rodanata viene vista da un pò tutti i principali modelli matematici mondiali, con minimo di bassa pressione sul tirreno e fase nevosa sul nord italia e sulle regioni tirreniche a bassa quota. Dopo il primo passaggio freddo che stiamo vivendo targato Adriatico sembra arrivare il momento anche delle regioni tirreniche finalmente. Ipotesi al momento da confermare nei prossimi giorni, dove se confermata andremo a commentare la possibile quota neve sulle regioni colpite. Dagli aggiornamenti odierni possiamo dire che avremo neve in pianura al nord e in collina/Bassa collina sul centro italia, ma nè riparleremo.. Inverno che dopo il secondo affondo in arrivo durante la nuova settimana non mollerà la morsa, infatti da metà mese in poi potrebbero aprirsi scenari ancora più gelidi!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.