Piogge anomale: animali e pioggia gialla che cadono dal cielo!



Cosa pensereste se vi dicessi che può piovere qualsiasi cosa dal cielo? Purtroppo però non è quella cosa attesa da tempo, o quella per la quale proprio non vi va di sprecare energie!

Sono eventi rarissimi, ma è accaduto diverse volte che , oltre a gocce d’acqua, dal cielo piovessero rane, ragni, o vermi…

La spiegazione a questi eventi non ha nulla di così fantascientifico ed è più razionale di quanto si possa credere. In realtà sono solamente gli eventi atmosferici a sorprenderci “innaffiandoci” in modi anomali.

I ragni sono dei grandi costruttori ma, dopo un duro lavoro, basta una tempesta per estirpare le loro case dalla zona di residenza e farle ricadere a terra molto più lontano. È accaduto nel 2003 in Brasile a Santo Antonio de Platina, dove venti forti hanno scosso e sollevato alberi, sui quali l’Anelosimus Eximius (una specie di ragno che tesse telealte anche 19 metri) aveva costruito la sua fortezza;

Pioggia di rane: nel 1973 è accaduto a Kansas City; nel 1882 a Dubunque nell’Iowa; nel 2005 in Serbia, più precisamente a Odzaci. La cosa sicuramente diverrebbe ancora più sorprendente se vi dicessi che i corsi d’acqua erano molto lontani dal punto in cui caddero. L’ipotesi più plausibile è che fu un tornado a Kansas City ed un forte vento a Dubunque ed in Serbia, a sollevare questi animaletti e depositarli molto lontano dal loro luogo di provenienza. È anche risaputo che spesso le rane, agitate dall’irrequietezza dei venti, saltellano molto in alto e trasportate dal vento planano a terra sorprendendo i passanti;

La pioggia di pesci è avvenuta nel 1947 a Marksville in Louisiana, dove caddero più o meno un pesce a metro quadro: nel 2010 in Australia nell’Outback, dove piovvero ancora vivi. Anche in questo caso sono i tornado e le forti correnti ascensionali ad intrappolare e riversare i malcapitati in luoghi lontani dal loro habitat naturale;

La “pioggia gialla”: fu chiamata così, negli anni ’70, dagli Hmong del Laos (anche conosciuti come Miao, sono un gruppo etnico delle regioni montane della Cina del sud) che, sui tetti dei, loro villaggi, ritrovarono sostanze tossiche cadute dagli aerei. Accusarono l’Unione Sovietica di aver rovesciato un’arma chimica per vendetta, dopo l’appoggio da parte del villaggio agli USA durante la guerra fredda. Giorni dopo l’accaduto accusarono diversi e seri problemi di salute, come la cecità od il sanguinamento ed inoltre ci furono diversi decessi. Delle indagini americane trovarono in questo sostanza gialla tracce di tricoteceni (delle tossine prodotte da un fungo, del genere Fusarium, talmente pericoloso da poter essere usato come arma batteriologica). Altre ricerche dei britannici in collaborazione con gli americani, tentarono di ipotizzare una soluzione identificando la sostanza come defecazione delle api giganti asiatiche: li portò a questo pensiero l’analisi chimica di questa sostanza. Dopo l’essiccazione è stato possibile trovare tracce di polline ed è risaputo che gli escrementi di questa specie di api hanno delle tossine.

Sono ancora molti gli avvenimenti correlati: la pioggia di formiche, o vermi. Ma lo scatenante è pressochè lo stesso, il vento.

Condividi l'articolo!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.