Proteggere cani e gatti dal caldo

Cani, gatti e non solo: gli animali domestici soffrono il caldo, e per questo anche per loro c’è bisogno di qualche piccolo accorgimento. Proprio come fossero anziani o bambini, i padroni devono stare attenti alla loro salute. Rischiano colpi di calore o colpi di sole. Quelli più esposti sono i cuccioli, ma anche gli animali anziani, quelli in sovrappeso, o quelli che già soffrono di malattie cardiocircolatorie o con patologie respiratorie.

Vediamo come proteggere cani e gatti dal caldo, facendogli vivere un’estate serena.

Proteggere cani e gatti dal caldo: consigli utili

  • Gli animali non vanno mai lasciati in auto sotto al sole (ma neanche all’ombra), neppure con i finestrini aperti. L’abitacolo si riscalda rapidamente, per loro diventa un forno.
  • Mai lasciarli esposti alla luce solare diretta. Per questo sono vietate catene e gabbie, specialmente stato il sole.
  • Non è una buona idea portarli a spasso nelle ore più calde della giornata. Al contrario, sì ai cani in spiaggia (quelle attrezzate appositamente), ma attenzione al sole e a mantenere un posto all’ombra anche per il vostro peloso.
  • Assicurarsi sempre che abbiano a disposizione acqua fresca. Anzi, sarebbe bene cambiare la ciotola dell’acqua almeno una volta al giorno.

Se notiamo il nostro animale, cane, gatto o altro, accaldato, dobbiamo portarlo in un posto fresco e ventilato, rinfrescarlo con l’acqua, al collo e alla testa, ma anche sulla pancia. Niente acqua ghiacciata, o la situazione peggiorerà. I sintomi per riconoscere un colpo di sole o un colpo di calore vanno dalla salivazione eccessiva, diarrea, vomito o svenimenti. Nei casi più preoccupanti, contattare immediatamente il veterinario.

Lo sapevi che…

Tosare il cane è una pessima abitudine. Non lo aiuterà a proteggersi dal caldo. Al contrario, il pelo ha una funzione protettiva, che viene a mancare. Senza contare che così l’epidermide del cane è maggiormente esposta al sole.

Attenzione!

Ecco una serie di ulteriori raccomandazioni:

  • Prima di partire per le vacanze, sia che porti il tuo animale con te, sia che decidi di affidarlo a una struttura o a una persona che lo controlli in tua assenza, veridica l’inserimento del microchip e l’iscrizione all’anagrafe. È un obbligo, ed è anche una sicurezza, perché in caso di smarrimento il tuo animale sarà più facile che ti venga restituito. Controlla anche che sia in regola con i vaccini e la somministrazione di antiparassitari.
  • Dopo una passeggiata all’aperto controlla bene il pelo del cane, le orecchie e le zampe, per evitare la presenza dei fastidiosi foracchi, ma anche di parassiti come le zecche.
  • A proposito di zecche, utilizza con regolarità gli antiparassitari, per evitare zecche, pulci, pappataci e zanzare, i cui pizzichi possono essere pericolosi, per l’animale e per il padrone.

In vacanza con loro

Andare in vacanza con cani o gatti è possibile. Il viaggio può essere lungo e stressante, ma con qualche attenzione passerà in fretta.

Intanto, evitate di mettervi in macchina nelle ore più calde del giorno. Fate spesso delle soste, date modo a loro di bere, di fare una passeggiata per sgranchirsi le gambe, e se necessario di fare i bisogni. Guidate dolcemente evitando uno stile che possa spaventare o agitare il vostro animale domestico. Anche cani e gatti soffrono il mal di auto!

Se invece partite in treno o in aereo, consultate i regolamenti di trasporto. Soprattutto se la vostra meta è all’estero. Non date mai nulla per scontato onde evitare spiacevoli sorprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.